Il principale ente sanitario del Pakistan rilascia una dichiarazione sulla variante BF.7 di Omicron

Un operatore sanitario inocula un uomo con una dose del vaccino Pfizer contro il coronavirus COVID-19 all'F-9 nella capitale federale.  — In linea/File
Un operatore sanitario inocula un uomo con una dose del vaccino Pfizer contro il coronavirus COVID-19 all’F-9 nella capitale federale. — In linea/File

Il National Institute of Health (NIH) martedì ha chiarito che nessun caso della sottovariante BF.7 è emerso finora in Pakistan, tuttavia, la presenza di Sottovariante XBB di Omicron è stato confermato.

Il portavoce del NIH ha rivelato che dalla sua comparsa in Pakistan sono stati segnalati un totale di 29 casi di XBB e ha chiarito che questa non è la variante BF.7, che si sta diffondendo nei paesi confinanti con il Pakistan, India e Cina.

Rifiutando le notizie riguardanti la nuova variante COVID-19, il portavoce del NIH ha affermato che tali notizie non erano accurate e che la variante riportata in alcune aree del paese è XBB, una variante precedente di Omicron.

Il 26 dicembre, anche il National Command and Operation Center (NCOC) ha negato il rilevamento della sottovariante BF.7 di Omicron in Pakistan e ha affermato che non vi era alcuna minaccia di una nuova variante di COVID-19.

Sulla base delle osservazioni, BF.7 è più contagioso di altre sottovarianti di Omicron ma meno virulento. L’infezione da BF.7 ha un rischio molto più basso di ospedalizzazione e COVID grave.

Tuttavia, le infezioni da BF.7 possono essere gravi nei soggetti con ipertensione, malattie renali, diabete o altre comorbilità e in coloro che hanno più di sessant’anni.

Secondo gli esperti di salute, BF.7 è un sottolignaggio della variante Omicron, la variante dominante che circola a livello globale del coronavirus Sars-CoV-2. Ha una resistenza alla neutralizzazione che è 4,4 volte superiore a quella della variante originale D614G.

Ciò significa che, in un ambiente di laboratorio, gli anticorpi di un individuo vaccinato o infetto hanno meno probabilità di distruggere BF.7, rispetto al virus originale rilevato per la prima volta nella città cinese di Wuhan nel dicembre 2019.

Questa sottovariante ha anche un periodo di incubazione più breve e una maggiore capacità di causare reinfezione o infettare anche coloro che sono vaccinati.

La variante XBB.1.5 di COVID è in realtà una sottovariante di XBB. È costituito da una combinazione — o mutazione — di BA.2.75 e BA.2.10.1.

BF.7 è una mutazione BA.5.2.1.7 di Omicron BA.5. La variante BF.7 ha una mutazione R346T nella proteina spike del virus e può eludere gli anticorpi originariamente derivati ​​dal virus Wuhan, in particolare vaccini come il Sinovac.

Si dice che la variante XBB.1.5 sia più pericolosa in quanto è più contagiosa di BF.7 e i suoi casi sono il 56% in più rispetto a BF.7, XBB.1.5 scala fino al 120% più velocemente di BF.7 e XBB.1.5 sono non solo influenzando il vaccino e gli anticorpi del corpo, ma anche indebolendolo.

I sintomi dell’infezione da BF.7 sono simili a quelli di altre varianti di COVID-19, come febbre, mal di gola, naso che cola e tosse. Alcuni pazienti possono anche manifestare diarrea e vomito. Anche se la variante potrebbe non causare complicazioni gravi, la diagnosi precoce e l’isolamento dei casi è fondamentale perché si diffonde più facilmente.

Recentemente, la sottovariante è stata rilevata anche in diversi paesi, tra cui CinaIndia, Germania, Belgio, Francia, Danimarca, Stati Uniti e Regno Unito.

Tuttavia, i medici di alto livello pakistani sono divisi sulla presenza della sottovariante nel paese, con alcuni che affermano che oltre alla variante XBB, potrebbe essere presente e circolante anche la variante altamente infettiva BF.7 nel paese in quanto non vi erano viaggi restrizioni in atto per impedire il movimento del COVID-19.

Source link